Tu sei qui: Portale INFO TURISTICHE Personaggi illustri GIROLAMO FABRIZI: le opere

GIROLAMO FABRIZI: le opere

girolamo_fabrizio.jpg
Ritratto ad olio di Girolamo Fabrizi di Vincenzo Pasqualoni, 1856
 (Acquapendente, Palazzo Comunale, sala del Sindaco) (Archivio fotografico, Biblioteca Comunale di Acquapendente)
 
Le edizioni librarie di Girolamo Fabrizi sono innumerevoli e le prime in genere sono stampate a Padova, Venezia, Francoforte, Ludguni Batavarum (Lione), Lipsia, ecc. Ebbero una grande diffusione alla fine del Cinquecento e successivamente nel XVIII secolo, scarsa invece nell'Ottocento, a testimonianza di una caduta di interesse per gli studi anatomico - chirurgici. Per quanto riguarda la classificazione delle edizioni, è utile seguire l'ordine di M. Portal nella sua Histoire de l'Anatomie, edita a Parigi nel 1770, seppure integrandola con quanto risulta dalla Biblioteca Marciana di Venezia, con la Braidense di Milano, la Biblioteca Comunale di Acquapendente e la Biblioteca nazionale di Washington. La Biblioteca Braidense di Milano conserva copia di tutte le opere di Girolamo Fabrizi, alcune delle quali in prima edizione e altre in ristampe successive e inoltre conserva anche un'originale dell'edizione di Francoforte del 1592. La maggior parte delle opere è in latino, ma esistono versioni italiane, tedesche, francesi ed olandesi. In genere si tratta di costruzioni tipografiche alquanto pompose, in nero o in nero e rosso, con fregi di natura xilografica che spesso si ritrovano in altre opere delle stesse stamperie, sia a Padova che a Venezia. Alcune opere sono ornate da tavole ben incise di autori anonimi, altre, specialmente nei formati ridotti, sono a solo testo. La biografia di Girolamo Fabrizi, venne spesso inserita nelle prefazioni dei volumi a stampa; la più famosa è quella di Bernardo Siegfried Albini per l'edizione della Opera Omnia Anatomica et Physiologica, stampata a Ludguni Batavarum (Lione), nel 1737, nella quale Albini cita Tomasino, Cluverio e lo stesso Fabrizi. Probabilmente la morte di Girolamo Fabrizi, nel 1619, ha impedito una vasta opera di sistemazione della sua produzione letteraria che lo stesso Fabrizi aveva in mente di realizzare. Le opere di Girolamo Fabrizi sono le seguenti: Opera chirurgica (1592), De visione, voce, auditu, (la prima edizione in folio del 1600 ha un frontespizio di particolare prestigio, inciso da Jacopo Vallegio, con figure allegoriche intorno a un ovale con titolo e in alto lo stemma dell'Acquapendente), De formato foetu (1600), De locutione et eius instrumentis (1601), De venarum ostiolis (1603), De brutorum loquela (1603), De muscoli, de ossium, de articulationibus (1614), De respiratione (1615), De motu locali (1618), De gula (1618), De totius animalis integumentis (1618), De formatione ovi (1621), Opera anatomica e fisiologica (1624). 


<< torna alla pagina precedente
Azioni sul documento