Tu sei qui: Portale festa_pugnaloni

Dalla Storia alla Leggenda

 
I PUGNALONI SONO GRANDI MOSAICI DI FIORI E FOGLIE, ISPIRATI AL TEMA UNIVERSALE DELLA LIBERTA’ CHE VINCE CONTRO OGNI FORMA DI OPPRESSIONE. VENGONO REALIZZATI IN ONORE DELLA FESTA DELLA MADONNA DEL FIORE, CHE SI CELEBRA OGNI ANNO LA TERZA DOMENICA DI MAGGIO.
QUESTI CAPOLAVORI, FRUTTO DELLA CREATIVITA' E DELLA MANUALITA' DEGLI ABITANTI DI ACQUAPENDENTE, VENGONO ESPOSTI NELLE VIE E NELLE PIAZZE DEL CENTRO STORICO, CHE IMPROVVISAMENTE SI COLORA DI NATURA.
L’AZZURRO INTENSO DEI FIORDALISI, L’ARANCIO DELLE CALENDULE, IL VERDE DELL’EDERA CONTRIBUISCONO A CREARE UN CONTESTO SUGGESTIVO IN CUI VIENE DATO ANCOR PIU' RISALTO AL TEMA DELLA LIBERTA', ISPIRATORE DELLE OPERE.

Dalla storia... alla leggenda
La storia ci riporta indietro di più di mille anni. Acquapendente A.D. 1166. La cittadina, tiranneggiata dal luogotenente dell’Imperatore Federico I Barbarossa, si ribella al potere imposto per riconquistare la libertà di cui era stata privata, distruggendo il castello simbolo del potere imperiale.
La tradizione ci racconta che la rivolta scaturì da un evento straordinario, che due contadini annunciarono al popolo aquesiano. I due, lavorando nei campi, avevano assistito alla fioritura miracolosa di un ciliegio secco, preso a simbolo di oppressione dagli aquesiani. L’evento straordinario fu interpretato come il segnale della protezione della Madonna




 
NUOVAEQU.gif
 


Visita il sito www.prolocoacquapendente.eu

>> Vai alla pagina successiva

 

I Pugnaloni sul sito BBC News

 
Azioni sul documento